Seleziona una pagina

Alla grande quantità di sistemi operativi sviluppati da Google, ne aggiungerà ancora uno. Su GitHub è comparso un nuovo progetto dal nome Fuchsia, che sembra essere un nuovo sistema operativo. La particolarità sta nel fatto, che non avrà il kernel Linux. Utilizzerà un nuovo kernel Magenta, che è focalizzato all’internet delle cose (IoT)è si basa su LittleKernel.

Per la gui si utilizza Flutter, il linguaggio è Dart, Escher si occupa della grafica. Le architetture supportate sono ARM e i classici PC in 32 o 64 bit. Non è dato sapere quale sarà il futuro di questo sistema operativo, perché dipende dallo sviluppo successivo. Forse sostituirà Android e Chrome OS oppure sarà dedicata ai sistemi embedded come Google Homee OnHub. Presto però sarà disponibile su Raspberry Pi 3.

Pin It on Pinterest

Share This